Policy Privacy

Privacy Policy

Confintesa Palermo e Sicilia

  • La Vostra Fiducia........

  • .......La nostra forza !!!

prev next

Ricerca

Slider - Articoli

Condoglianze alla famiglia del collega infermiere 118 Carmelo Sapia

Condoglianze alla famiglia del collega infermiere 118 Carmelo Sapia

In: Palermo

La segreteria Confintesa Palermo, Confintesa Sanità ed il Coordinamento Regionale Confintesa 118 Sicilia, esprimono le piú sentite condoglianze alla famiglia del collega ed amico Carmelo Sapia per la sua prematura scomparsa.  Le Segreterie Confintesa Palermo, Sanità e 118  

Leggi di +.

Corso in aula per preparazione Concorso 2.329 Funzionari Ministero della Giustizia.

Corso in aula per preparazione Concorso 2.329 Funzionari Ministero della Giustizia.

In: Notizie Nazionali

Corso in aula per preparazione Concorso 2.329 Funzionari Ministero della Giustizia  

Leggi di +.

Dove Siamo

"LEGGE RESPONSABILITÀ MEDICI PARZIALE PASSO AVANTI"

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

2 marzo 2017

“Finalmente il definitivo sì del Parlamento alla nuova normativa sulla responsabilità professionale a lungo attesa da sanitari e medici. Dimentichiamo l’annoso ritardo sulle questioni di salute. Dimentichiamo l'emorragia economica di decenni (10 miliardi annui stimati) con la cosiddetta ‘medicina difensiva’. Omettiamo l’oscura serie di rimandi a leggi e leggine, commi e sotto commi, che rende incomprensibile il testo ai più. Dimentichiamo il favore fatto alla lobby delle assicurazioni sanitarie". Lo afferma in una nota il responsabile della Federazione Confintesa Ugs Medici, Ruggero Di Biagi.

“Messo da parte questi punti oscuri, tuttavia possiamo considerare il testo approvato un importante passo avanti. Con la trasparenza sui risultati clinici attraverso l’istituzione, in ogni regione, del Centro per la gestione del rischio sanitario, e la confluenza delle raccolte informazioni all'omologo Osservatorio nazionale - prosegue -. Con l’esclusione della punibilità penale, per imperizia o colpa grave, quando sono rispettate le buone pratiche clinico-assistenziali, mentre finora un eventuale errore del medico era sempre equiparato ad un'aggressione. Così come giudichiamo molto positiva l'inversione dell'onere della prova per un'eventuale caso di malasanità in capo al denunciante, anziché al medico. Altrettanto positiva è la previsione delle tabelle risarcitorie per il danno, che definiscono la certezza economica della pena, mentre finora vigeva la più totale discrezionalità del giudice. Dalla norma approvata, infine, emerge l'obbligo assicurativo a carico delle strutture sanitarie, mentre finora era previsto solo l'obbligo a carico dell'operatore, che rispondeva anche di carenze della struttura in cui operava. Meglio questo passo avanti che il nulla”, conclude Di Biagi.

Fonte: www.italpress.com


 

on 02 Marzo 2017
Creato: 02 Marzo 2017
Ultima modifica: 02 Marzo 2017
Visite: 1343

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Webmaster


WebMaster: Sig. Giovanni Corrao - Contatta il WebMaster


 

Sali Su